GIURIA_2

CARLA PEROTTI
carla-perotti-5
Ha iniziato lo studio della danza al Teatro Regio di Torino con R.Doria, proseguendo poi gli studi con Sara Acquarone nella cui compagnia ha per anni ricoperto ruoli da solista danzando tra l’altro a Parigi con grande successo di critica. Al Regio è stata giovanissima prima ballerina nell’opera “Don Giovanni”. Diplomata alla “Royal Academy of Dance” di Londra, di cui è insegnante riconosciuta, si è trasferita in Brasile dove è stata prima ballerina al Teatro Municipale di San Paolo. Proprio in Brasile nel ’73 ha ricevuto il premio come “Miglior Ballerina della stagione” . Sempre a San Paolo ha fondato una scuola e una sua compagnia, il “Gruppo Contrasto Danza”, con cui ha dato vita a numerose tournèe internazionali, lavorando anche per la televisione brasiliana. Con la sua scuola ha inoltre partecipato a “Lo Schiaccianoci” con Fernando Bujones.
Rientra in Italia con la famiglia nel 1979 e a Torino lavora come insegnante e coreografa sia per l’Accademia che per la Compagnia del Teatro Nuovo, ricoprendo anche il ruolo di direttrice artistica della sezione di danza contemporanea e del centro di perfezionamento. Inoltre danza come prima ballerina nel “Sogno di una notte di mezza estate”  con la compagnia del Teatro Nuovo.
In seguito interpreta la “Bambola Creperea” (costume disegnato e realizzato da Emanuele Luttazzi)  ottenendo un grande successo sia a Torino che a Roma. Nell’ambito dell’insegnamento, oltre alle grandi soddisfazioni professionali ottenute, ha dato vita a numerosi laboratori coreografici e gran parte dei suoi allievi danzano e insegnano a livello internazionale  in varie parti del mondo.
Fra le sue creazioni di particolare successo si ricorda “Saudade” , su musiche di Africa Djolè e di Nana Vasconcelos, un omaggio all’ormai lontano Brasile dove emergono i ricordi più dolci dei rumori, dei colori e della vita di quei luoghi celati da una sottile “nostalgia”, in portoghese appunto “Saudade”. Altri grandi successi riscossi da “Games”, balletto brillante e vivace, e dal delizioso “Colori”, balletto da cui traspare la tecnica rigorosa, anche ospite della trasmissione televisiva di Rai Due “Tutti in Pista” condotta da Maurizio Nichetti .
Grandi soddisfazioni arrivano anche negli anni successivi dal balletto “Top Model”, creato da Carla Perotti per la compagnia del Teatro Nuovo di Torino e per le étoiles Luciana Savignano e Marco Pierin, basato sul libretto di Mario Pasi con la regia di Ugo Gregoretti, costumi di Enrica Massei e musica di Fiorenzo Gianani, lo stesso dalla cui stretta collaborazione nasce anche “Emily Dickinson”, balletto ispirato alla nota scrittrice americana e interpretato da Marisa Milanese. Altro grande successo è “Simbiosi”, coreografia realizzata per i due fratelli gemelli Poggiolì, solisti della compagnia di Bejart.
Carla Perotti ha fatto anche parte della Commissione del premio “Nuova Musica Danza” promosso dal Teatro Nuovo e dal Conservatorio di Torino.
Nel ’97 fonda la compagnia “Balletto Italia” con la quale si cimenta nella ricostruzione di balletti di repertorio quali “Giselle”, “Paquita”, “ La bottega fantastica”,  “Schiaccianoci”, “La fille mal gardèè”  e nella creazione di balletti di gran successo come “Anna Frank”, “Romeo e Giulietta”, “Un Americano a Parigi”, “Concerto in F”, “Concerto Barocco”, “Emotion” e “Strana Inquietudine”.
Nel ’98 fonda la “Maison de la Danse” che nel 2000 diventa “Nouvelle Maison de la Danse”.
Nel 2005 rientra come docente di repertorio al Liceo Coreutico del Teatro Nuovo di Torino ricostruendo dai  grandi balletti una suite da “La Bella Addormentata”, il primo atto di “Giselle”, l’intero balletto di “Chopiniana” e “La Vivandiere”. Oltre a questi lavori ha creato alcune nuove coreografie  per il 1° e il 2° anno del suddetto liceo.
L’Associazione Balletto Italia, cessa di essere compagnia causa motivi finanziari e diventa gruppo, con i giovani talenti dell’ASD Nouvelle maison de la Danse.
Nel corso della sua intensa carriera tersicorea e coreografica  ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti di livello internazionale.


CRISTINA PEROTTI
CRISTINA-UFFICIALE5
Figlia d’arte, è stata invitata al Teatro del Cremlino di Mosca a danzare nel ruolo di Esmeralda; successivamente al Festival di Camaguey di Cuba danza la Bella Addormentata e come prima ballerina ospite  nel ruolo di Giselle e Paquita danza all’Opera di Bucarest.
Ha lavorato per molti anni al Teatro Nuovo di Torino e ha ottenuto il premio “Astro Nascente” al Festival di Osimo.
Prima ballerina della Compagnia Balletto Italia interpreta i principali ruoli  del repertorio classico dei balletti “La Bella Addormentata”, “Il Lago dei Cigni”, “Giselle”, “Paquita”, “Schiaccianoci”, “La Fille mal gardéé”, e danza i passi a due coreografati per lei da sua madre, quali “Strana Inquietudine”, “Anna Frank” ,” Americano a Parigi” e molti altri, in diverse città italiane.
E’ registrata come insegnante alla Royal Academy of Dance ed è stata mentore del CBTS sempre per la Royal Academy of Dance per 2 anni. Inoltre presenta agli esami della suddetta accademia sia i gradi che i vocational ogni anno.
Periodicamente prepara diversi allievi per concorsi nazionali e internazionali.
Repertorista per il suo passato di prima ballerina, ha ricostruito insieme a Carla Perotti Le Silfidi, il 2° atto di Giselle e Markitenka per il liceo Coreutico del Teatro Nuovo di Torino.
Nonostante la giovane età è stata richiesta in giuria in vari concorsi .


 SABRINA BOSCO
SABRINA-BOSCOStudia e si diploma ballerina classica, sotto la direzione della Escuela Nacional De Cuba, all’Accademia di Danza del Teatro Nuovo di Torino.
Per due mesi in qualità di elevin prende parte al lavoro della Deutsche Oper Berlin. Ritornata in Italia ottiene un contratto con la Compagnia di Danza del Teatro Nuovo Di Torino dove avvia la sua carriera professionale ballando sia il repertorio classico sia coreografie neoclassiche e contemporanee.
Collabora con diversi coreografi e in seguito al lavoro svolto per la Madama Butterfly di Paolo Bortoluzzi viene invitata dallo stesso alla Deutsche Oper Am Rhein Düsseldorf, dove sviluppa nuove conoscenze ed accresce la propria esperienza artistica in una compagnia di assoluto rilievo internazionale. Inizia così la sua esperienza estera che la porterà per parecchi anni a lavorare nei teatri tedeschi : Stadt Theater Oberhausen (demie soliste), Stadt Theater Würzburg (demie soliste), Opernhaus Köln (soliste).
Stabilitasi a Köln, abbandona i legami contrattuali con un unico teatro per ballare esclusivamente come solista ed insegnare, free lance, balletto classico in diversi centri internazionali di danza.
E’ in posizione stabile alla Volks Oper Wien in qualità di Maître de Ballet e Assistente del Direttore del Ballo Giorgio Madia.
Passa alla Staats Oper di Wien in qualità di Maître de ballet sotto la direzione di Gyula Harangozo.
A seguito di un invito al teatro dell’Opera di Roma da parte della signora Carla Fracci, per la messa in scena di Romeo e Giulietta, accetta di rimanere in posizione stabile come Maître de Ballet e sua Assistente.
Continua a lavorare anche all’estero in collaborazione sia con la Staats Oper di Vienna che con l’Opera di Lipsia diretta da Paul Chalmer.


ROBERTO ALTAMURA
ALTAMURA-5Si diploma presso la SPID (scuola professionale italiana danza) di Milano, completa la sua formazione nella danza contemporanea presso Merce Cunningham Dance Company (New York), e con maestri e compagnie di rilievo del panorama della danza italiana e nord europea.
Danza per la compagnia LEGGERE STRUTTURE (Bologna), nel corpo di ballo di Dracula opera rock², e ³Tosca amore disperato, prodotti da David Zard, video danza con Caroline Bo (Marsiglia), Orfeo ed Euridice², regia di Graham Vick, coreografie di Ron Howell, Chieti – compagnia di danza contemporanea del Teatro Marrucino dove lavora con Mario
Piazza, Francesca La Cava, Massimo Cerruti, nelle produzioni Carmina Burana, Les Noces, Coppelia, K2007. DES.company ­Lugano, per la produzione “Final Fght”. Danzatore per diverse produzioni presso teatro Nohma ­ Milano.
Compagnia CORPI MOBILI ­ Milano, “Le donne, la guerra e l’amore” con le coreografie di Sabrina Camera. Con la stessa compagnia prende parte all’apertura del concerto Ludovico Enaudi, partecipa al Festival Oriente Occidente, dove riceve il premio della critica da Elisa Guzzo Vaccarino come miglior danzatore dell’edizione 2009 del premio Danz’è.
Con la sua coreografia ³CUori IMperFEtti al concorso/rassegna ³AAA cercasi coreografi 2009 indetto da WDA Europe in cooperazione ITI/UNESCO si classifica tra i primi cinque finalisti europei, nello stesso anno presenta lo spettacolo completo presso il Teatro Studio Foce di Lugano.
Dal 2009 si dedica alla formazione di giovani talenti nella danza contemporanea, tenendo stage e seminari in
Italia, Svizzera, Austria. Dal settembre 2011 dirige il Milano City Ballet, centro di formazione per la danza classica e contemporanea a Milano, nello stesso anno insieme a Virginia Spallarossa é vicepresidente
dell’associazione culturale PANDANZ, e insieme organizzano il festival di danza contemporanea “PILLOLE – somministrazioni di danza d’autore”. Collabora con diverse realtà universitarie di Singapore, per le quali produce performance e si occupa della formazione nella danza contemporanea.
E’ ospite con le sue lezioni nella scuola di ballo del Teatro dell’ Opera di Vienna nell’ambito del Festival internazionale Ballet Days per le edizioni 2013 e 2014. E’ coreografo per eventi come il Salone Internazionale del Mobile di Milano e la Settimana della Moda di Milano.
Nel 2015 è fondatore e direttore artistico di MilanoContemporaryBallet junior company, progetto che unisce la formazione di giovani danzatori e la loro prima esperienza lavorativa sul palco, in collaborazione con Wayne McGregor|Random Dance, Londra.


RICCARDO GENOVESE
rikyNasce a Venaria nel 1985 e all’età di 6 anni inizia a studiare pianoforte, iscrivendosi poi al Conservatorio di Musica “Verdi” di Torino, dove frequenta l’ottavo anno.
Partecipa ad un concorso per pianoforte solista “Senza etichetta” indetto dal comune di Ciriè, vincendo una borsa di studio presso la famosa scuola di musica CPM Centro Professionale di Musica, fondata a Milano da Franco Mussida leader della PFM.
Frequenta per 3 anni corsi di specializzazione alla Scuola Centro Jazz Torino, ottenendo ottime valutazioni.
A 18 anni scopre la passione per la danza, studiando danza contemporanea e hip hop, e successivamente recitazione presso la Scuola del Teatro Nuovo di Torino.
Partecipa ad alcune rappresentazioni teatrali impersonando ruoli di rilievo in commedie quali Quant’è che siamo fuori, o in musical come I ragazzi alla guerra di Troia, L’Asino d’Oro di Apuleio o in ruoli drammatici come Alcesti di Euripide, spesso firmandone anche le musiche.
Da diversi anni insegna Danza contemporanea e hip hop in varie scuole di danza di Torino e del Piemonte.
Da 5 anni è impegnato nella realizzazione dei laboratori della rassegna “Pagine in Danza” che il Comune di Torino propone alle scuole Medie Inferiori con il Progetto ”Corpo a Corpo”.


FRANCESCO FROLA
francesco-FrolaInizia gli studi presso il Centro studi danza classica e moderna diretto da Tiziana Alia a Saint Vincent.
Studia presso l’accademia di danza del Teatro Nuovo di Torino e partecipa al Corso Professionale del Teatro Nuovo di Torino.
Diplomato presso la Royal Academy of Dancing di Londra come danzatore con il massimo dei voti (elementary honours- intermediate honours-advanced honours).
Diplomato come insegnante presso la Royal Academy of Dancing con il massimo dei voti (distinction).
Studia il metodo Cecchetti al livello intermediate ( elementary honours- intermediate higly commended), Storia del Balletto (Royal Academy of Dance) e Psicologia (Royal Academy of Dance).
Nel 1987 entra a far parte della Compagnia di danza del Teatro Nuovo di Torino, prima come Corpo di Ballo ed in seguito come solista.
Danza in numerosi balletti del repertorio classico come La fille mal Gardée, Schiaccianoci, Coppelia, Il Lago dei Cigni. Come primo ballerino danza Coppelia, Le 4 stagioni (coreografia di Marco Pierin) e Giselle (primo ballerino ospite all’Opera di Bucarest) ricostruita per lui da Ileana Iliescu. Danza inoltre numerosi brani del repertorio classico come La Bella Addormentata, Schiaccianoci, Vivandière, Il Carnevale di Venezia, Don Quixote, Romeo e Giulietta e molti altri. Ricostruisce per il Teatro Nuovo numerosi brani del repertorio classico.
Molti coreografi creano per lui coreografie neoclassiche e contemporanee.
Partecipa a importanti Tournée della compagnia in Italia, Svizzera, Corea e Brasile.
Danza come primo ballerino al Teatro Comunale di Bologna e come solista nella compagnia Asmed Balletto diretta da Paola Leoni dove danza in coreografie contemporanee di Mario Piazza e Cornelia Wildisen.
Danza come Primo ballerino nella Compagnia Giovane Balletto Classico in Coppelia e come solista in Carmen, La Fille mal Gardée, Don Quixote ecc.
Nel 1993 è primo Ballerino e direttore artistico del Balletto di Parma, associazione che possiede una compagnia di danza classica e contemporanea oltre che un corso di formazione quadriennale per danzatori.
Nel 1995 viene invitato dalla Royal Academy of Dancing a Tokyo per prendere parte ad un Galà in occasione del 75° anniversario della fondazione dell’Accademia per danzare come solista in Raimonda e in uno dei ruoli principali di Solitaire di Kennet Mc Millan.
E’ il coreografo ufficiale della compagnia di operette di Corrado Abbati dal 1998 al  2004.Dal 1999 al 2001 organizza una importante scuola estiva di danza in Valle d’Aosta e a Parma, con numerosi insegnanti di
fama internazionale.
Dal 2000 al 2006 è direttore artistico, insieme a Lucia Giuffrida, del Centro Internazionale Danza di Parma.
Dal 2004 al 2006 è direttore artistico dell’International Musical Centre.
Dal 2006 è direttore artistico di “Professione Musical”, scuola professionale con durata triennale per artisti di musical.
Dal 2006 insegna danza classica, passo a due, repertorio e storia del balletto presso la scuola Professione Danza di Parma.
E’ docente di tecnica classica e repertorio del corso di Formazione professionale per danzatori Di Professione Danza e del corso professionale per artisti di musical dove insegna anche storia del balletto  (www.professionemusical.com).
E’ docente di storia del balletto per il corso universitario per maestri accompagnatori del conservatorio “A. Boito” di Parma.
E’ insegnante ospite di numerosi stage di danza classica e contemporanea.
E’ membro dell’International Dance Council (Unesco).


NICOLO’ NOTO
nicolo-noto
( Asti, 4 Aprile 1993) comincia a studiare danza classica all’età di 13 anni, presso la scuola “Pro arte danza” diretta dalla maestra Ena Naranjo. Nel 2008 partecipa al Concorso Internazionale di Spoleto vincendo nella categoria juniores. Partecipa come ballerino a spettacoli in Inghilterra, Vienna, Mosca e Svezia danzando ruoli principali.
Nell’arco della sua breve carriera ha ricevuto importanti attestati di prestigio:

Premio Positano 2010 per i sorprendenti progressi conseguiti nello studio didattico;

Premio Link 2011 Giffoni Danza Festival quale miglior giovane interprete;

Premio assoluto Genova Arte in Movimento 2011 miglior ballerino;

Premio “Il Tirreno” 2011 per l’impatto comunicativo;

Premio Roma e danza 2014 teatro olimpico di Roma come miglior ballerino emergente dell’anno;

– Premiato al Premio Re Manfredi 2014

Danza come primo ballerino in Arena di Verona nelle produzioni di Pulcinella e Mandarino Meraviglioso del coreografo/maestro Mario Piazza.
Dal 2012 e’ primo ballerino nel balletto di due atti Amarcord del coreografo/maestro Luciano Cannito.
Nel 2013: partecipa alla trasmissione Amici di Maria De Filippi vincendo la categoria danza e il Premio “Fanta”; ottiene il ruolo di Paride nel musical Romeo e Giulietta firmato David Zard; balla Romeo e Giulietta nell’Opera Nazionale di Bordeaux diretta dal coreografo/ maestro Charles Jude.
Nel 2014: e’ solista su Rai1 nello spettacolo Rai Sogno e son desto 2 del maestro Massimo Ranieri  e con le coreografie di Franco Miseria; inizia a tenere numerosi stage di insegnamento di danza classica e moderna e a partecipare con sempre maggior frequenza a numerosi eventi internazionali.

Annunci